di Lampedusa e Linosa

Progetto Madrelingua in Classe

PROGETTO MADRELINGUA IN CLASSE – Scuola Secondaria di I e II grado

learning-english-p7viz6Consapevoli della necessità di offrire ai nostri studenti esperienze in cui l’utilizzo della lingua inglese avvenga in situazioni comunicative di vita reale, le insegnanti di lingua inglese insieme allo staff dirigenziale della nostra scuola hanno progettato e dato inizio, a partire dal mese di marzo, al progetto madrelingua in classe realizzato grazie al contributo volontario dei genitori. Quattro figure di esperte madrelingua offrono alle classi della scuola secondaria di primo e secondo grado che hanno aderito al progetto un modello reale di lingua inglese organizzando specifiche attività, in accordo con le docenti di classe.
I contenuti linguistici proposti sono elementi di civiltà, funzioni comunicative e letture su argomenti di vita quotidiana (livelliA1/A2/B1) facenti parte della programmazione curricolare proposti agli alunni con attività di storytelling, role-playing, conversazioni e giochi di squadra.
Tale progetto, il cui scopo principale è l’acquisizione e il potenziamento di fluenza espositiva, sta regalando ai nostri studenti un’esperienza unica di full immersion per sviluppare in loro la consapevolezza che la lingua inglese non è solo una materia scolastica, ma uno strumento indispensabile di comunicazione. A poco tempo dall’inizio del progetto stiamo già registrando interessanti risultati che dimostrano un significativo miglioramento della motivazione all’apprendimento  e all’uso della lingua inglese.

IMG_0453

IMG_0410 IMG_0409 IMG_0407 IMG_0404

IMG_0701 IMG_0702 IMG_0703

 

Progetto Madrelingua in classe


E’ necessario offrire ai ragazzi esperienze in cui l’utilizzo della lingua avvenga in situazioni di realtà, in questo caso in un contesto culturale e linguistico britannico. Tali esperienze hanno un ruolo fondamentale nel motivare lo studente all’apprendimento della lingua straniera. I ragazzi trarranno beneficio da un’esposizione alla lingua in situazioni di vita reale, quale la conversazione su argomenti vicini alla loro realtà di pre-adolescenti /adolescenti con una persona di cultura e lingua inglese, con la quale essi possono approfondire e paragonare la loro realtà con quella britannica.

Finalità

Tale progetto mira allo sviluppo delle abilità orali ed in modo particolare si propone di:

  • creare un ambiente reale di comunicazione tramite la presenza dell’insegnante madrelingua, esperienza che va oltre le simulazioni generalmente proposte in classe. Tale attività può quindi essere un modo efficace per motivare e stimolare i ragazzi allo studio delle lingue straniere;
  • sviluppare le abilità di comprensione e di produzione della lingua orale, avviando gli allievi all’acquisizione e al potenziamento di fluenza espositiva;
  • acquisire elementi di fonologia, ritmo, accento e intonazione.

Obiettivi generali del processo formativo

  • Raggiungere attraverso l’uso di una lingua diversa dalla propria e in una situazione di realtà, la consapevolezza dell’importanza del comunicare;
  • provare interesse e piacere verso l’apprendimento di una lingua straniera;
  • dimostrare apertura e interesse verso la cultura di altri popoli;
  • mettere in atto comportamenti di autonomia, autocontrollo e fiducia in se stessi;
  • saper interagire con una certa disinvoltura in conversazioni che trattano argomenti di vita quotidiana.

Obiettivi d’apprendimento

  • Essere in grado di comprendere persone che conversano in situazioni quotidiane/ familiari;
  • essere in grado di comprendere le informazioni esplicite fornite da un interlocutore;
  • conoscere strutture/ funzioni/ lessico affrontati mostrando un adeguato controllo nel loro riutilizzo a livello orale e scritto

Attività

I contenuti linguistici proposti saranno letture e conversazioni su argomenti di vita quotidiana ed elementi di civiltà (livelliA1/A2/B1) facenti parte della programmazione curricolare. Gli alunni saranno invitati a realizzare brevi essay riguardante gli argomenti trattati di volta in volta.
Le diverse attività proposte verranno concordate nei dettagli tra l’insegnante di classe e l’esperto madrelingua.

Durata e tempi di attuazione

da marzo a maggio 2016

Destinatari

Rivolto a tutti gli alunni della scuola primaria, secondaria di I e II grado

Risorse umane da utilizzare

Personale interno: docenti lingua inglese delle classi coinvolte
Esperto esterno: madrelingua

Beni e servizi

Utilizzo di materiale e attrezzature già in dotazione alla scuola: uso della LIM.
Materiale di consumo: – fotocopie a carico della scuola

Criteri di valutazione

L’insegnante di classe e l’esperto madrelingua lavoreranno in tandem, programmando le attività da proporre. La valutazione sarà in itinere per tenere alto negli studenti il livello di motivazione e di interesse e per stabilire i progressi delle competenze comunicative degli alunni.

Risultati attesi

Raggiungere una maggiore acquisizione della lingua straniera per permettere agli studenti di comunicare in inglese nella realtà quotidiana; regalare un’esperienza unica di full immersion per sviluppare negli studenti la consapevolezza che la lingua inglese non è solo una materia scolastica, ma uno strumento indispensabile di comunicazione.

Progetto Volontariato
< 2017 >
Novembre
DLMMGVS
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930