di Lampedusa e Linosa

ECDL

ecdl_aica

 

Modulistica Sessioni Esame

Modulo-richiesta-esame ecdl Update 5.0

1 – Che cosa è

ECDL è una sigla con la quale si indica, per brevità, la European Computer Driving Licence.

In Italia, la ECDL è conosciuta anche con il nome di Patente informatica ECDL (o Patente ECDL tout court); inoltre essa è conosciuta anche con il nome di Patente europea del computer.
Comunque, la denominazione ufficiale – cioè quella che viene utilizzata dall’AICA, l’ente licenziatario per l’Italia del Programma ECDL – è Certificazione ECDL.

La Certificazione ECDL è una certificazione che viene rilasciata dall’AICA mediante la quale essa attesta che il suo titolare ha superato con esito positivo il numero e il tipo di esami richiesti dai diversi Moduli previsti dal Syllabus ECDL, secondo quanto prescritto dalla ECDL Foundation.

In buona sostanza, la Certificazione ECDL è un certificato riconosciuto internazionalmente che prova che il suo titolare conosce i principi fondamentali dell’informatica e che possiede le capacità necessarie per usare con cognizione di causa un personal computer e i principali programmi applicativi.

2 – A chi interessa

La Certificazione ECDL può essere conseguita da persone di tutte le età, e delle più diverse estrazioni culturali. Essa si rivolge allo studente, a chi lavora, al comune cittadino, cioè a tutti coloro che hanno interesse a dimostrare in modo incontrovertibile la propria abilità nell’uso del computer.

In una società informatizzata, come la nostra, la Certificazione ECDL sta al computer come la Patente di guida sta all’automobile.

3 – Il livello delle conoscenze e delle competenze: il Syllabus ECDL

La Certificazione ECDL attesta la conoscenza dei concetti fondamentali della Information Technology e la competenza nell’uso del computer e di Internet ad un livello di base, riferito alle principali applicazioni di uso corrente.

La Certificazione ECDL si ottiene seguendo un percorso di studio e di acquisizione di competenze pratiche codificato in un documento denominato Syllabus, redatto dalla ECDL Foundation.

Ciò che è prescritto nel Syllabus è quanto gli esperti del settore che si riconoscono nel CEPIS ritengono essere necessario per poter usare il computer nelle applicazioni ricorrenti di uso comune.

Il Syllabus rappresenta lo standard di riferimento, definito a livello internazionale, che consente di sviluppare nei vari Paesi aderenti al Programma ECDL i materiali per lo studio e di uniformare i test di valutazione dell’apprendimento.

Il percorso di studio codificato dal Syllabus ECDL non riguarda gli specialisti di informatica, bensì gli utenti comuni di tale tecnologia. Non riguarda cioè la fascia relativamente ristretta di coloro che fanno dell’informatica una professione, ma la grande moltitudine di persone alle quali, nei più svariati settori di attività, oggi viene richiesto di saper usare il computer in modo competente.

Il Syllabus ECDL Core si compone di 7 Moduli, di cui uno teorico e gli altri costituiti da prove pratiche, per ciascuno dei quali è previsto il relativo Test d’esame.

I moduli in discorso sono i seguenti:

  • Modulo 1
    Concepts of Information and Communication Technology / Concetti di base dell’ICT
  • Modulo 2
    Using the computer and Managing Files / Uso del computer e gestione dei file
  • Modulo 3
    Word processing / Elaborazione testi
  • Modulo 4
    Spreadsheets / Fogli elettronici
  • Modulo 5
    Using Databases / Uso delle basi di dati
  • Modulo 6
    Presentation / Strumenti di presentazione
  • Modulo 7
    Web Browsing and Communication / Navigazione web e comunicazione in rete.

Il testo integrale del Syllabus ECDL Core attualmente in vigore si può consultare cliccando il seguente link: Syllabus ECDL versione 5.0.

Coloro che hanno conseguito la certificazione ECDL Core su una precedente versione del Syllabus e desiderano dimostrare di avere competenze aggiornate rispetto alla versione attuale 5.0 possono aggiornare il proprio certificato sostenendo il Test d’esame ECDL Core Update 5.0.

4 – La Certificazione ECDL per l’utente generico

Per l’utente generico sono disponibili due diversi tipi di Certificazione ECDL:

  • la Certificazione ECDL Core Start, che viene rilasciata (su specifica richiesta) a chi ha superato i test relativi a 4 Moduli di esami, a scelta del candidato;
  • la Certificazione ECDL Core Full, o Certificazione ECDL tout court, che viene rilasciata a chi ha superato i test relativi a tutti i 7 Moduli di esami previsti dal Syllabus.

5 – Come si ottiene

Per ottenere la Certificazione ECDL è necessario avere superato:

  • 1 esame teorico (Modulo 1), che misura la conoscenza dei concetti di base della Tecnologia dell’Informazione;
  • 6 esami pratici (Moduli 2-7), che misurano la competenza nell’uso effettivo del computer nelle applicazioni standard di uso corrente: nell’ambito domestico, di uno studio professionale, di un’azienda, di un ente pubblico o privato.

Le prove di esame che vengono attualmente erogate sono basate sul Syllabus 5.0 e fanno riferimento alle seguenti software suite:

  • Modulo 1: Test teorico senza riferimento ad ambienti software
  • Modulo 2: MS Windows XP; MS Windows Vista; MS Windows 7 – Linux KDE 4.1 e Gnome 2.24 su Ubuntu
  • Modulo 3: MS Word XP, MS Word 2007, MS Word 2010 – OpenOffice.org 3.0.1 Writer
  • Modulo 4: MS Excel XP, MS Excel 2007, MS Excel 2010 – OpenOffice.org 3.0.1 Calc
  • Modulo 5: MS Access XP, MS Access 2007, MS Access 2010 – OpenOffice.org 3.0.1 Base
  • Modulo 6: MS PowerPoint XP, MS PowerPoint 2007, MS PowerPoint 2010 – OpenOffice.org 3.0.1 Impress
  • Modulo 7: MS Internet Explorer 6 + MS Outlook Express, MS Internet Explorer 7 + MS Windows Mail, MS Internet Explorer 8 + Gmail – Firefox 9.0 + Gmail

Gli ambienti software disponibili sui diversi moduli possono essere variamente combinati: ad es. è possibile effettuare il modulo 2 su MS Windows 7 e il modulo 3 su MS Office 2007 oppure il modulo 2 su MS Windows XP e il modulo 4 su Open Office 3.0.

I Test d’esame si possono sostenere in qualunque ordine, in una o più Sessioni, a totale discrezione del candidato.
In nessun caso è possibile ripetere un esame fallito nella stessa giornata. Gli esami falliti possono essere ripetuti più volte, fino al loro superamento (previo pagamento del relativo importo richiesto dal Test Center), nell’ambito del periodo di validità della Skills Card, purché in giorni diversi.
Ciascuno dei sette moduli di esame è costituito da 36 domande. In ciascuno dei sette moduli di esame è assicurato il superamento della prova se il candidato raggiunge il 75% del punteggio disponibile.
Il candidato dovrà rispettare per lo svolgimento di ciascun modulo di prova d’esame un limite di tempo non eccedente i 45 minuti, a eccezione del Modulo 1, per il quale il limite è di 35 minuti.

In concreto, gli esami ECDL si eseguono al computer con il sistema informatico ATLAS – AICA Test & Licence Automated System che simula gli applicativi software corrispondenti ai vari moduli di esami (elaborazione testi, foglio elettronico ecc.).
La valutazione delle risposte fornite dall’esaminando viene eseguita automaticamente dal Sistema ATLAS, al momento della conclusione del Test.

I candidati che desiderano avere informazioni sul Sistema ATLAS possono eseguire il Tutorial, accessibile cliccando il relativo link.

I candidati agli esami ECDL sono soggetti ad una serie di diritti e doveri indicati dall’AICA nel documento DIRITTI E DOVERI DEL CANDIDATO AGLI ESAMI ECDL.

6 – Dove si fanno i Test d’esame

In Italia, gli esami per il conseguimento della Certificazione ECDL si sostengono presso i Test Center ECDL, che sono dei Centri di Formazione o delle Scuole appositamente accreditati da parte dell’AICA.

L’elenco completo delle sedi dei Test Center ECDL presso i quali si possono sostenere gli Esami per il conseguimento della Certificazione ECDL si ottiene cliccando questo link: Sedi Test Center ECDL.

Gli Esami ECDL nell’ambito del Network DIDASCA si tengono nei luoghi e nelle date indicati nel sito DIDASCA.

Le Organizzazioni del tipo:

  • le Scuole, statali e private paritarie, primarie e secondarie di I e II grado
  • i Centri di Formazione Professionale
  • gli Enti pubblici non scolastici (es. Comuni, Ministeri, ….)
  • le Associazioni culturali, compresi i LUG – Linux User Group
  • le Biblioteche
  • le Imprese operanti nel campo dell’informatica che svolgono attività di formazione diretta all’uso del computer

interessate a richiedere l’affiliazione al Network DIDASCA in qualità di DIDASCA e-Learning CENTER e richiedere l’accreditamento per diventare Test Center ECDL sono invitate a consultare il documento Informazioni per l’accreditamento dei Centri.

7 – Quanto costa

Il costo che ogni aspirante deve sostenere per ottenere da parte dell’AICA il rilascio della Certificazione ECDL è formato da 2 voci:

  • il costo per l’acquisto della Skills Card;
  • il costo per l’iscrizione ad ognuno dei 7 Esami ai quali il candidato si deve sottoporre.

Il candidato, per acquisire la ECDL, deve acquistare la “Skills Card“, che è una tessera su cui verranno via via registrati gli esami sostenuti con esito positivo.
Quando il candidato avrà superato tutti gli esami previsti acquisisce il diritto di ottenere il rilascio da parte dell’AICA del “Certificato ECDL“, cioè della ECDL – European Computer Driving Licence.

La Skills Card ha validità di tre anni dalla data della sua emissione (per consentire ai candidati di ultimare gli esami, la Skills Card viene disabilitata da AICA 1 mese dopo la data di scadenza).
Scaduto il termine di validità la Skills Card non darà più diritto al candidato a sostenere gli esami e non sarà possibile accettare richieste di proroga; se il candidato è ancora interessato alla certificazione ECDL dovrà quindi acquistare una nuova Skills Card e sarà possibile richiedere il trasferimento, dalla Skills Card scaduta a quella nuova appena acquistata, solo di quegli esami sostenuti con la versione del Syllabus in uso.

La Skills Card può essere acquistata presso un qualsivoglia Test Center ECDL accreditato dall’AICA. Ma può essere acquistata anche via Internet, tramite il Sistema SkillsCardBuy.

I Test Center sono liberi di fissare autonomamente una propria tariffa che, comunque, va pubblicizzata con la massima trasparenza, a tutela dell’utente finale.
Le modalità di pagamento sono stabilite dal Test Center.

Per ogni esame, il candidato deve corrispondere al Test Center presso il quale l’esame viene sostenuto la relativa tassa d’esame.
I Test Center sono liberi di fissare autonomamente una propria tariffa che, comunque, va pubblicizzata con la massima trasparenza, a tutela dell’utente finale.
Le modalità di pagamento sono stabilite dal Centro accreditato.

Il candidato deve presentarsi agli esami munito della propria Skills Card e di un documento di identificazione personale provvisto di fotografia (carta d’identità, patente di guida, ecc.).

8 – L’ammissione agli esami

Per essere ammesso a sostenere gli Esami ECDL è necessario che il candidato sia in possesso della Skills Card e che abbia corrisposto al Test Center la quota di iscrizione al Test d’esame che desidera sostenere.

La Skills Card, purché in corso di validità, dà diritto al suo titolare di sostenere – presso un qualsivoglia Test Center ECDL, anche diverso da quello presso il quale la Skills Card è stata acquistata – gli esami previsti per il conseguimento della Certificazione ECDL.

Il candidato può esercitare questo diritto anche senza avere seguito i corsi proposti dal Test Center, analogamente a quanto avviene per i “privatisti” negli esami della patente automobilistica.

Ovviamente, per affrontare con esito positivo i Test d’esame è necessario che il candidato possegga una adeguata preparazione teorica e pratica, che si può conseguire:

  • con l’autoistruzione o
  • con la frequentazione di appositi corsi di formazione.

9 – La formazione

In ogni buona libreria e in molti Test Center i candidati agli esami che desiderano fare dell’autoformazione possono trovare materiale didattico, relativo alla ECDL – La Patente Europea del Computer, controllato e validato da AICA.

In particolare, se sulla copertina è apposto il logo ECDL con la scritta “Materiale didattico validato da AICA”, la validazione è stata effettuata da AICA in base a una nuova normativa internazionale, particolarmente rigorosa, emessa recentemente da ECDL Foundation. Tale procedura prevede un esame approfondito e analitico relativo alla copertura totale e puntuale del Syllabus ECDL, con l’utilizzo di una griglia di valutazione emessa dalla stessa Fondazione ECDL e tiene inoltre conto della adeguatezza didattica del materiale (chiarezza, coerenza, aggiornamento).

Per chi dispone di un computer collegato alla rete Internet, il modo più semplice, efficace ed economico per ottenere una buona preparazione teorico-pratica consiste nell’iscriversi ai Corsi ECDL OnLine.
Questi Corsi vengono erogati da DIDASCA – The First Italian Cyber Schools for Lifelong Learning – via Internet, tramite la Didasca Cyber School.

Tutte le informazioni relative a questi Corsi sono reperibili nel sito: www.didasca.net

 

10 – Il valore della Certificazione ECDL

I garanti della Certificazione ECDL

La Certificazione ECDL – European Computer Driving Licence è un programma che fa capo al CEPIS – Council of European Professional Informatics Societies – l’ente che riunisce le Associazioni europee di informatica.
L’Italia è uno dei 17 Paesi membri ed è rappresentata dall’AICA – Associazione Italiana per l’informatica ed il Calcolo Automatico.

La Certificazione ECDL entra ufficialmente nelle strategie dell’Unione Europea quando in data 4 febbraio 2000 la Commissione della Comunità Europea emette un ampio e documentato rapporto dal titolo Strategie per l’occupazione nella Società dell’Informatizzazione.
In tale documento la Certificazione ECDL viene esplicitamente proposta agli Stati membri come strumento standard per la certificazione delle competenze di base nell’uso del computer.

In Italia la Certificazione ECDL è stata riconosciuta quale Titolo di merito valido ai fini dell’attribuzione di un punteggio nei concorsi per soli titoli, o per titoli ed esami, e quale credito formativo del lavoratore.
Tale riconoscimento sancisce ufficialmente il ruolo della Certificazione ECDL oltre che nel mondo della Scuola (scuole pubbliche e legalmente riconosciute) anche nel mondo del Lavoro.

La Certificazione ECDL rappresenta non solo un paradigma di riferimento delle abilità informatiche di base ma anche lo standard per l’alfabetizzazione informatica.
In questo senso essa viene richiesta da parte di numerosissime Aziende in occasione delle attività di ricerca di personale.

I Protocolli di Intesa con le Istituzioni dello Stato

Sulla base della normativa europea e nazionale, le certificazioni di AICA trovano esplicito riconoscimento nei Protocolli d’Intesa stipulati tra le Amministrazioni dello Stato ed AICA.

Si citano, ad esempio, i Protocolli d’Intesa stipulati con:

  • il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR)
  • il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC)
  • il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri
  • il Comando Generale della Guardia di Finanza
  • il Ministero dell’Interno – Dip. PS
  • le Regioni Calabria, Campania, Liguria, Marche, Piemonte, Toscana, Veneto e la Provincia Autonoma di Trento
  • gli Uffici Scolastici Regionali di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.

In particolare, nei Protocolli d’Intesa stipulati con le Regioni, queste – ai fini del pieno esercizio dei diritti di cittadinanza dei propri cittadini – riconoscono e valorizzano le certificazioni e-Citizen, ECDL ed EUCIP in termini di:

  • crediti formativi, in linea con il citato Accordo Stato – Regioni del 15 gennaio 2004;
  • correlazione con il quadro normativo regionale afferente all’istruzione, formazione professionale e lavoro in materia di standard minimi di competenza, in aderenza alle direttive comunitarie definite nell’ambito della citata Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 ed alle relative direttive nazionali;
  • garanzia di trasparenza e di spendibilità nel mondo del lavoro.

Tali Protocolli d’Intesa sono finalizzati a realizzare rapporti di collaborazione tra le Istituzioni dello Stato ed AICA nell’obiettivo di sviluppare e certificare gli skill ICT più adeguati allo sviluppo della società della conoscenza.

Il valore della Certificazione ECDL

L’ECDL non costituisce titolo legale di studio, né si configura come qualifica professionale: è piuttosto un attestato che certifica il possesso, da parte di chi l’ha conseguito, di determinate competenze informatiche di base, definite in base a uno standard internazionale (il Syllabus).
Come tale, non può essere utilizzata – ad esempio – ai fini della Legge quadro n. 845 del 21 dicembre 1978.

Va comunque detto che ai fini del punteggio nei Concorsi Pubblici per titoli (o per titoli ed esami), il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha dato parere positivo circa la possibilità di includere il Certificato ECDL fra i titoli culturali di merito.
La decisione è comunque a discrezione delle singole Commissioni, che devono valutare se il livello di conoscenze informatiche richiesto per i profili professionali a concorso coincida con il livello formativo garantito dalla Certificazione ECDL.
L’ECDL può quindi essere fatta valere ai fini dell’avanzamento nella carriera nella pubblica amministrazione, ma la decisione è lasciata alle singole amministrazioni.

L’ECDL è comunemente accettato come credito formativo agli esami di Stato (negli istituti scolastici superiori) e in molte università. Tuttavia, in una situazione di crescente decentramento, in cui ogni singolo Istituto scolastico, ogni singolo Ateneo, ogni singola Regione e ogni singola Provincia (da cui dipendono amministrativamente i Centri per l’Impiego) sono autonomi in materia di crediti formativi, non esiste una situazione omogenea per quanto riguarda i riconoscimenti, ed ogni Ente può decidere in proprio se riconoscere un titolo come credito formativo e quale punteggio assegnare.

Pertanto, per ogni caso specifico, la domanda relativa alla validità dell’ECDL come credito formativo e al relativo punteggio assegnato deve essere posta non ad AICA, ma all’Ente presso il quale si intende “spendere” la certificazione ECDL (Core, Advanced, Specialised), sia esso un Istituto scolastico, un’Università, un Centro per l’Impiego o una Commissione di concorso.

Agli esami di Stato (ex Diploma di Maturità) la valutazione dei crediti formativi, in termini di punteggio, dipende dal Consiglio di Classe in base anche ai risultati raggiunti dallo studente durante l’anno. In base alla normativa sulle autonomie scolastiche, non esiste alcuna disposizione che possa obbligare lo studente delle scuole statali di ogni ordine e grado al conseguimento della Certificazione ECDL.

A livello universitario, sempre in base alla legge sulla autonomia, la decisione se e come (cioè con quale punteggio) riconoscere i crediti spetta alle singole Università. In generale ciascuna Università stabilisce il punteggio da assegnare ai vari crediti formativi, e quindi anche alla Certificazione ECDL, in base alla durata del corso istituzionale previsto per il suo conseguimento.

Bisogna tenere presente che alcune Università e alcuni Istituti medi superiori ammettono come credito formativo anche il Certificato ECDL Start, rilasciato a richiesta da AICA al superamento di 4 qualsiasi dei 7 esami previsti. Naturalmente il punteggio assegnato sarà inferiore a quello assegnato alla ECDL completa.

In attesa di delibere organiche in merito da parte delle Regioni convenzionate con AICA (Campania, Emilia Romagna, Friuli, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto), chi ha conseguito la Certificazione ECDL, per farsela riconoscere dal Centro per l’Impiego (CPI) di competenza, deve fare riferimento al documento Prot. 151/IV del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali datato 4.7.2003. In questo documento, con oggetto “Richiesta di Riconoscimento Certificazione ECDL da parte dei Centri per l’Impiego” (che fa seguito alla lettera prot. 477/03.01 del 26.6.2003) si specifica “…la certificazione ECDL viene attualmente riconosciuta dai CPI e gestito negli applicativi in uso quale titolo valutabile per l’incontro domanda/offerta di lavoro.”

I girasoli del giardino della scuola sec. di I°
< 2017 >
Settembre
DLMMGVS
     12
34
  • Tutto il giorno
    2017.09.04

    Il Collegio dei Docenti è convocato per lunedì 4 settembre 2017 alle ore 10:30 presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “E.Majorana” di Via Grecale

56789
101112
  • Tutto il giorno
    2017.09.12

    Collegio dei Docenti 12 settembre 2017 ore 17:30 presso Aula Magna del Liceo Scientifico.

13141516
17181920212223
24252627282930