di Lampedusa e Linosa

IL VIAGGIO DELLA VITA Un percorso di consapevolezza e di ricerca di senso

fondazione-migrantes

Proposta educativa e formativa

di

M I G R A N T E S

fondazione della conferenza episcopale italiana

Destinatari: Insegnanti e alunni dell’Istituto Comprensivo L. Pirandello, e realtà educative di Lampedusa e Linosa.

Contesto e obiettivi

Questa iniziativa si inserisce in un progetto più vasto della Fondazione Migrantes, che fin dallo scorso anno ha proposto alla realtà locale lampedusana un percorso di riflessione sull’impatto che gli sbarchi di migranti hanno sulla coscienze dei cittadini: qual è la loro percezione di questo fenomeno, come vi reagiscono individualmente e socialmente (apertura, rifiuto, perplessità, disorientamento…), a seconda delle diverse appartenenze politiche, economiche, culturali, religiose…

Il nostro intento sarebbe di innescare, a partire dalla scuola, un percorso di riflessione che coinvolga non solo gli alunni, ma anche le loro famiglie e le diverse realtà istituzionali e della società civile che saranno disponibili.

L’iniziativa che proponiamo non vuole essere episodica, quanto piuttosto un cammino che potrebbe protrarsi nel tempo, anche oltre questo anno scolastico. Un percorso a tappe, dove insegnanti e alunni, insieme alla società civile, inseriscono nel progetto formativo una riflessione che passa

a.     dall’approfondimento della conoscenza del fenomeno cui si assiste a Lampedusa (coinvolgendo le diverse materie di studio),

b.    alla consapevolezza dell’impatto che ha sulle persone, attraverso le emozioni e le riflessioni che ciascuno elabora interiormente (attraverso un accompagnamento pedagogico di adulti e ragazzi).

Gli obiettivi operativi della proposta di Migrantes

1.    elaborare assieme agli insegnanti un progetto rivolto agli studenti delle medie e del liceo, che li sensibilizzi sui temi che riguardano la realtà di origine dei migranti che passano a Lampedusa, sulle motivazioni che li hanno spinti a partire, sulle culture di cui sono portatori, e sul viaggio che hanno affrontato;

2.    formare un piccolo gruppo di giovani animatori (studenti del liceo e altri già usciti dal percorso scolastico) che siano disponibili ad animare iniziative extrascolastiche di educazione alla pace e alla solidarietà con i ragazzi delle elementari e delle medie;

3.    mettere n sinergia le attività scolastiche ed extrascolastiche, coinvolgendo le famiglie e le realtà educative della società civile locale.

IL TEMA del percorso

“Il viaggio della vita” è il tema conduttore che si snoda a partire da 3 viaggi di altrettanti personaggi approdati a Lampedusa dal continente africano:

3 persone in cerca di futuro, provenienti dall’Africa dell’Est, dall’Africa Occidentale e dall’Africa del Nord: come il loro viaggio interseca e fa luce sul viaggio di ciascuno di noi?

LE ATTIVITÀ SCOLASTICHE INTERDISCIPLINARI dovrebbero esplorare soprattutto il tre percorsi e i tre mondi di origine dei protagonisti, con particolare riferimento a:

       le condizioni del viaggio dalla località di origine  fino a Lampedusa;

       alcuni aspetti della concezione della vita e del mondo nelle tre società di origine, con particolare riferimento ai momenti forti della vita individuale e sociale: la nascita, il passaggio alla vita adulta, il dolore, la festa;

       principali aspetti dell’ambiente e dell’economia del paese di origine;

       l’impatto della globalizzazione della politica e dell’economia sulla vita quotidiana della gente (dalla colonizzazione in poi).

AGGIORNAMENTO/FORMAZIONE degli Insegnanti

Gli Insegnanti valuteranno l’opportunità di inserire nel programma dell’Istituto anche delle iniziative di loro aggiornamento, specificamente destinate allo svolgimento interdisciplinare del progetto.

 

I Formatori, gli esperti inviati da Migrantes sono disponibili ad effettuare degli interventi con gli insegnanti che lo richiedono, con particolare riferimento alle tematiche e alle tecniche di animazione che svolgono con i giovani animatori.

 LE ATTIVITÀ EXTRASCOLASTICHE, a carattere ludico/artistico/culturale, interpelleranno gli adolescenti e li faranno interagire con le loro famiglie, sul viaggio come esperienza di vita, individuale e collettiva. Queste attività verranno programmate in sintonia e in sinergia con le attività scolastiche.

LA FORMAZIONE dei giovani animatori

L’Equipe dei formatori di Migrantes organizza un percorso formativo per un gruppo di giovani animatori lampedusani, che si articolerà un tre tappe ( novembre 2013; gennaio e aprile 2014).

Ogni tappa comprende

       una sessione residenziale di apprendimento

       una sperimentazione con i ragazzi

       un accompagnamento a distanza.

Referenti per Migrantes

Germano Garatto, esperto di psicosociologia delle migrazioni e formatore alla comunicazione interculturale

Santino Tornesi, direttore Migrantes della diocesi di Messina-Lipari-S. Lucia del Mela

 

Lampedusa, Island of Peace