di Lampedusa e Linosa

Attività Progettuali Scuola Primaria

Progetto Educazione alla Salute ”Cura di sé, degli altri e dell’ambiente”

Si è concluso con un incontro di restituzione, presso l’aula magna del liceo scientifico, il progetto educazione alla salute ”Cura di sé, degli altri e dell’ambiente”.

Un percorso formativo che ha coinvolto gli alunni della scuola primaria, secondaria di primo grado e le classi I e II della scuola
secondaria di secondo grado; un percorso che ha avuto come obiettivo quello di favorire l’acquisizione di sane abitudini alimentari e corretti stili di vita.

Diversi esperti si sono susseguiti negli incontri: dott. La Mantia, dott.ssa Parizzi, dott. Rizzo, dott. Fasullo, prof. Giovanetti, prof.ssa Consiglio, il comandante dei carabinieri dott. Frenna, il comandante Cesaro e l’ispettore Macaluso della polizia municipale diLampedusa, i quali hanno dato il loro valido contributo nella trattazione di una tematica di fondamentale importanza.

Gli alunni, guidati dai docenti della classi, hanno mostrato interesse e partecipazione per gli argomenti affrontati, realizzando prodotti finali degni di nota.

Ins. Ivana Gentile

 

Incontro con Don Ciotti e Staffetta con l’associazione Libera – Lampedusa 17 e 18 maggio 2019

Lampedusa 17 e 18 maggio 2019.

Con grande orgoglio, il nostro istituto accoglie Don Ciotti e partecipa alla staffetta organizzata dall’associazione Libera. Ecco alcuni significativi momenti…

 

Articoli correlati:

Libera corre a Lampedusa

XIV CONCORSO NAZIONALE “TRICOLORE VIVO” “Tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione …” (Art. 21 della Costituzione)

Oggi, martedì 19 marzo, il nostro istituto ha vissuto due importanti eventi in occasione della XIV edizione del concorso nazionale “Tricolore Vivo”: alle 8,30, in Piazza Libertà, ha avuto luogo l’alzabandiera con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine; dalle 10,30 alle 13,30, nell’aula magna, si è svolta la cerimonia di premiazione degli elaborati realizzati dai nostri studenti.

Il concorso nazionale “Tricolore Vivo”, rivolto alle scuole dell’infanzia e alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della Regione Siciliana e delle altre Regioni d’Italia, è stato indetto dall’Associazione Italiana Genitori della Regione Sicilia, dalla Città Metropolitana di Palermo, dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, dal CeSVoP Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo; esso rientra tra le attività del progetto “EducataMente”, finanziato dal MIUR all’Associazione Italiana Genitori. Al concorso, finalizzato a sensibilizzare il mondo della scuola alla conoscenza della Carta Costituzionale, dell’Inno Nazionale ed al rispetto del nostro Tricolore, simbolo per eccellenza dell’unità nazionale, hanno partecipato anche altri istituti scolastici delle Regioni d’Italia.

Per partecipare al concorso, i nostri alunni, guidati dai loro insegnanti, sono stati invitati a riflettere sul significato dell’art. 21 della Costituzione Repubblicana in merito al concetto che: «Tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione…». Gli allievi hanno espresso le proprie considerazioni su detto articolo che esalta la libertà di espressione del pensiero, attraverso componimenti scritti, audiovisivi, fotografici, informatici e grafico-pittorici.

Anche la cerimonia, svoltasi oggi nell’aula magna, è stata occasione di riflessione sulla stessa tematica grazie agli studenti della 2A della Scuola Sec. di I grado che hanno interpretato una favola di Fedro; agli alunni della  IV del Liceo Scientifico che hanno commentato la mancata libertà di stampa presente ancora in alcuni paesi del mondo; alla classe IIIB della Scuola Sec. di I grado che ha trattato il tema “Articolo 21 e Network”; a Elena, alunna della classe IIA del Liceo Scientifico, che è stata portavoce della riflessione dell’art.21 ideata dal docente di diritto Prof. Mamo Salvatore; alla giornalista, nonché docente del nostro Istituto, professoressa M. Rita Savitteri, che ha trattato l’articolo 21 della Costituzione italiana;  e agli interventi del Sindaco dott. S. Martello, del Dirigente Scolastico Prof. C. Argento, del Dottore Bartolo Pietro e del dott. Sebastiano Maggi, Presidente dell’associazione A.Ge. Sicilia.

L’evento, allietato dal coro e da una rappresentanza dell’orchestra scolastica diretti dal maestro Valentina Alabiso ed accompagnati dai docenti di strumento Alessandro Baronello, Salvatore Macaluso ed Angelo Spadafora, si è concluso con la premiazione dei lavori che in modo più originale hanno espresso il tema richiesto.Gli stessi lavori verrano spediti alla Commissione centrale istituita a Palermo perché vengano valutati anche in ordine alla premiazione finale.

Hanno ricevuto la targa le seguenti classi vincitrici:

Sez. 4 e 5 anni scuola dell’infanzia

5B scuola primaria

2A scuola secondaria di primo grado

1A liceo scientifico

Alunni partecipanti della scuola di Linosa.

Hanno ricevuto gli attestati di merito: l’alunno Anthony Caruana della scuola primaria, la 3D della scuola secondaria di primo grado e la 3 B del liceo scientifico.

Hanno partecipato alla cerimonia, oltre agli studenti coinvolti, ai loro docenti e ai loro genitori, una rappresentanza delle forze dell’ordine e la commissione giudicatrice dei lavori composta dal Sindaco di Lampedusa e Linosa, dott. Salvatore Martello, dal Dirigente scolastico, prof. Claudio Argento, dal Presidente dell’associazione A.Ge. Sicilia, dott. Sebastiano Maggio e da due genitori, Sig.ra Catia Martorana e Sig. Pietro Aiello e dalla Prof.ssa Pavia Giuseppina.

Alla fine dell’evento  è stato offerto un rinfresco dagli studenti dell’I.P.S.E.O.A..

Galleria Immagini

Video

“Pietra d’inciampo”: il MIUR ha assegnato la targa commemorativa all’istituto Omnicomprensivo di Lampedusa

 

Giorno 28 gennaio alle ore 16.30 presso la scuola secondaria di I grado, si è tenuta la cerimonia d’installazione della “Pietra d’inciampo” assegnata dal MIUR in occasione del Giorno della Memoria.

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite, nel Novembre del 2005, ha scelto il 27 Gennaio di ogni anno come giorno per commemorare le vittime dell’Olocausto. Il Ministero dell’Istruzione, in considerazione dell’alto valore educativo e formativo della Giornata, ha promosso un’iniziativa, realizzata dall’agenzia di stampa Dire – Diregiovani e dall’Istituto di Ortofonolgia, per indurre i ragazzi a riflettere sul rispetto di quei diritti che sono alla base della società civile e tener vivo il drammatico ricordo della Shoah. L’iniziativa ha preso spunto  dal lavoro dell’artista tedesco Gunter Demnig, che, fin dal 1992, ha dato il via all’opera di installazione, nelle diverse città europee,  delle pietre d’inciampo, piccole targhe d’ottone, grandi quanto un sampietrino, collocate davanti la porta della casa nella quale abitò un deportato, e di questi ne recano il nome, l’anno di nascita, la data e il luogo della deportazione, e la data di morte. Lo scopo delle suddette pietre è quello di preservare la memoria delle deportazioni, e l’inciampo rappresenta metaforicamente un invito alla riflessione. Lo stesso obiettivo hanno le targhe commemorative realizzate dal Miur e distribuite a cento scuole italiane.  

Il nostro Istituto Scolastico è stato individuato tra le 100 scuole, distribuite su tutto il territorio nazionale, destinatarie di tale targa.

Consapevoli dell’importanza della memoria e onorati per essere stati scelti dal MIUR, docenti ed alunni del nostro istituto hanno offerto alla comunità locale un momento di riflessione sulla Shoah affinché simili eventi drammatici non possano mai più accadere. La cerimonia, conclusasi con la posa della targa commemorativa nell’atrio della scuola secondaria di primo grado, è stata una toccante e sentita occasione per riflettere sul pericolo rappresentato dall’odio e dall’intolleranza tra gli uomini.

Articoli e video correlati:

ASSEMBLEA STUDENTESCA DELL’ISTITUTO ALBERGHIERO DEDICATA ALLA COMMEMORAZIONE DELLE VITTIME DELL’OLOCAUSTO

Giornata della Memoria a Lampedusa, Anna Sardone e la piccola Edda

Giornata della Memoria a Lampedusa, Don Carmelo La Magra

Giornata della Memoria a Lampedusa, Elisabetta Cappello, Giuseppe Partinico

 

Incontri di Educazione Sanitaria

L’ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO DI LAMPEDUSA HA ORGANIZZATO NEI GIORNI
25 – 26 – 27 FEBBRAIO 2019
IN COLLABORAZIONE CON L’UNITA’ OPERATIVA DI PREVENZIONE “PALERMO 1”

DELLA ASP DI PALERMO

DEGLI INCONTRI CON GLI ALUNNI DELLE V CLASSI DELLA SCUOLA PRIMARIA E LE CLASSI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO

RESPONSABILE SCIENTIFICO dott. GIOVANNI LA MANTIA
esperto in Promozione della Salute
ed Educazione Sanitaria

 

INCONTRO RISERVATO AI GENITORI: LUNEDI’ 25 FEBBRAIO 2019 ALLE ORE 16,00
PRESSO L’AULA MAGNA DEL LICEO SCIENTIFICO

LOCANDINA PROGETTO ALLA SALUTE

PICCOLI, MA GRANDI LETTORI

Il progetto “Lettori si diventa” ha coinvolto gli alunni in numerose attività volte a trasmettere il piacere del leggere, far percepire la lettura come fonte di divertimento e svago, potenziare le capacità di ascolto, comprensione e sintesi, favorire gli scambi comunicativi, sviluppare abilità e competenze di scrittura creativa.

La lettura di molteplici testi poetici ha permesso ai piccoli lettori di addentrarsi nell’affascinante e suggestivo mondo della poesia, stimolando la fantasia, creando nuove immagini e idee, e facendo apprezzare la musicalità delle parole.

In modo divertente e spontaneo è sorto tra gli studenti il desiderio di comporre poesie: ogni bambino ha improvvisato, fantasticato, e soprattutto percorso i “binari” della struttura del testo poetico, scoprendo così il gioco segreto delle parole e il ritmo dei versi.

Il progetto si è concluso con la realizzazione di una raccolta di poesie dal titolo “Poesilandia”, contenente filastrocche, limerick, conte, scioglilingua, ninne nanne, haiku e testi poetici in versi sciolti e in rima. I bambini hanno così potuto esternare emozioni, sensazioni, e lo stupore di fronte alle bellezze della natura e al mutare delle stagioni.

                                                                                                              Ins. Giancola Maria Pia

LO SPORT DI CLASSE PER UN MARE SOSTENIBILE

L’Istituto Omnicomprensivo L. Pirandello, nell’ambito del Progetto MIUR Sport di classe, l’Area Marina Protetta delle Isole Pelagie , le associazioni dei pescatori, Marevivo e altre associazioni ambientaliste, oggi, 5 giugno 2018 hanno dato  vita insieme ad una giornata particolare  a Lampedusa  per inaugurare la Settimana dello Sviluppo Sostenibile.

Ciascuno di loro ha fatto la propria parte per suscitare l’attenzione sui grandi temi dell’inquinamento e su come natura e sviluppo possono coniugarsi in un equilibrio di crescita economica e salvaguardia della natura.

Protagonista la bellissima spiaggia della Guitgia, che è stata animata dai bambini delle classi IV e V della Scuola Primaria che tra gare sportive, lezioni e laboratori a cielo aperto, hanno conosciuto i contenuti delle grandi emergenze ambientali legate al sovra sfruttamento delle risorse naturali.

Lo sport per impegnare i giovani nel sano agonismo!

L’organizzazione ha progettato una gara di recupero di reperti affondati; gli studenti si sono immersi in mare e con le maschere hanno perlustrato i fondali limitrofi alla spiaggia, cercando di recuperare delle piccole piastrelle precedentemente sistemate dai promotori dell’iniziativa,  e sulle quali sono state riportate le immagini di alcune specie marine, ma anche dei disegni di  reperti non naturali.

A fine raccolta è stata effettuata la catalogazione dei “ritrovamenti” e qui con la collaborazione di biologi marini e i pescatori locali che hanno partecipato all’organizzazione dell’iniziativa, è stato realizzato un laboratorio sui pesci per parlare di stagionalità delle catture, di taglie consentite, di specie locali e Mediterranee, ma anche di quelle aliene; ed ancora sono stati analizzati gli effetti della massiccia presenza della plastica, esistenza invadente che rappresenta la degenerazione del progresso e le imprevedibili conseguenze dei comportamenti umani scorretti e dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti  in natura.

Il 5 giugno è stato anche il giorno in cui ufficialmente è ripartita la terza annualità di Tartaworld, la campagna di sensibilizzazione sulla difesa delle tartarughe marine Caretta caretta. La campagna promossa dall’Area Marina Protetta delle isole Pelagie, nelle precedenti prime due edizioni ha coinvolto il territorio ed in particolare gli studenti  allo scopo di aumentare i recuperi di specie ferite, limitare le catture accidentali e sensibilizzare tutti sui pericoli che rappresentano per le tartarughe marine i sacchetti e gli oggetti di plastica abbandonati in mare. Protagonisti i responsabili dell’Area Marina e i giovani biologi di Marevivo che hanno coinvolto tutti in laboratori, proiezioni e seminari informativi.

Ecco alcuni momenti della manifestazione.

Progetto continuità A.S. 2017/2018 Scuola dell’Infanzia e Primaria

Il “Progetto continuità” vuole attribuire valore e significato ad un passaggio delicato e fondamentale, dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria, che ogni bambino vive con il proprio ruolo. La condivisione del Progetto tra le scuole dell’Infanzia e Primaria dell’Istituto Omnicomprensivo “L. Pirandello” consente non solo di facilitare il passaggio da una scuola all’altra, ma anche da un plesso ad un altro. Si propongono due incontri dove i bambini della scuola dell’Infanzia visitano le classi (1A- 1B-1C) della scuola Primaria, proprio al fine di familiarizzare con la scuola dell’altro ordine. Quindi facilitare il passaggio con un clima sereno e di benessere è l’obiettivo primario, per rafforzare atteggiamenti di condivisione e riconoscere ai bambini i loro bisogni emotivi, affettivi e di identità.

Le persone coinvolte:
i bambini della scuola Primaria, le insegnanti delle classi prime, i bambini della scuola dell’Infanzia e le rispettive insegnanti: Fragapane Maria Iolanda (sezione Viola), Maggiore Anna Maria (sezione Arancio), Riso Maria Stella (sezione Celeste). 

 

 

dicembre 2019

lun mar mer gio ven sab dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Progetto Erasmus Plus
Progetto Erasmus Plus