di Lampedusa e Linosa

Attività Progettuali Scuola Primaria

PICCOLI, MA GRANDI LETTORI

Il progetto “Lettori si diventa” ha coinvolto gli alunni in numerose attività volte a trasmettere il piacere del leggere, far percepire la lettura come fonte di divertimento e svago, potenziare le capacità di ascolto, comprensione e sintesi, favorire gli scambi comunicativi, sviluppare abilità e competenze di scrittura creativa.

La lettura di molteplici testi poetici ha permesso ai piccoli lettori di addentrarsi nell’affascinante e suggestivo mondo della poesia, stimolando la fantasia, creando nuove immagini e idee, e facendo apprezzare la musicalità delle parole.

In modo divertente e spontaneo è sorto tra gli studenti il desiderio di comporre poesie: ogni bambino ha improvvisato, fantasticato, e soprattutto percorso i “binari” della struttura del testo poetico, scoprendo così il gioco segreto delle parole e il ritmo dei versi.

Il progetto si è concluso con la realizzazione di una raccolta di poesie dal titolo “Poesilandia”, contenente filastrocche, limerick, conte, scioglilingua, ninne nanne, haiku e testi poetici in versi sciolti e in rima. I bambini hanno così potuto esternare emozioni, sensazioni, e lo stupore di fronte alle bellezze della natura e al mutare delle stagioni.

                                                                                                              Ins. Giancola Maria Pia

LO SPORT DI CLASSE PER UN MARE SOSTENIBILE

L’Istituto Omnicomprensivo L. Pirandello, nell’ambito del Progetto MIUR Sport di classe, l’Area Marina Protetta delle Isole Pelagie , le associazioni dei pescatori, Marevivo e altre associazioni ambientaliste, oggi, 5 giugno 2018 hanno dato  vita insieme ad una giornata particolare  a Lampedusa  per inaugurare la Settimana dello Sviluppo Sostenibile.

Ciascuno di loro ha fatto la propria parte per suscitare l’attenzione sui grandi temi dell’inquinamento e su come natura e sviluppo possono coniugarsi in un equilibrio di crescita economica e salvaguardia della natura.

Protagonista la bellissima spiaggia della Guitgia, che è stata animata dai bambini delle classi IV e V della Scuola Primaria che tra gare sportive, lezioni e laboratori a cielo aperto, hanno conosciuto i contenuti delle grandi emergenze ambientali legate al sovra sfruttamento delle risorse naturali.

Lo sport per impegnare i giovani nel sano agonismo!

L’organizzazione ha progettato una gara di recupero di reperti affondati; gli studenti si sono immersi in mare e con le maschere hanno perlustrato i fondali limitrofi alla spiaggia, cercando di recuperare delle piccole piastrelle precedentemente sistemate dai promotori dell’iniziativa,  e sulle quali sono state riportate le immagini di alcune specie marine, ma anche dei disegni di  reperti non naturali.

A fine raccolta è stata effettuata la catalogazione dei “ritrovamenti” e qui con la collaborazione di biologi marini e i pescatori locali che hanno partecipato all’organizzazione dell’iniziativa, è stato realizzato un laboratorio sui pesci per parlare di stagionalità delle catture, di taglie consentite, di specie locali e Mediterranee, ma anche di quelle aliene; ed ancora sono stati analizzati gli effetti della massiccia presenza della plastica, esistenza invadente che rappresenta la degenerazione del progresso e le imprevedibili conseguenze dei comportamenti umani scorretti e dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti  in natura.

Il 5 giugno è stato anche il giorno in cui ufficialmente è ripartita la terza annualità di Tartaworld, la campagna di sensibilizzazione sulla difesa delle tartarughe marine Caretta caretta. La campagna promossa dall’Area Marina Protetta delle isole Pelagie, nelle precedenti prime due edizioni ha coinvolto il territorio ed in particolare gli studenti  allo scopo di aumentare i recuperi di specie ferite, limitare le catture accidentali e sensibilizzare tutti sui pericoli che rappresentano per le tartarughe marine i sacchetti e gli oggetti di plastica abbandonati in mare. Protagonisti i responsabili dell’Area Marina e i giovani biologi di Marevivo che hanno coinvolto tutti in laboratori, proiezioni e seminari informativi.

Ecco alcuni momenti della manifestazione.

Progetto continuità A.S. 2017/2018 Scuola dell’Infanzia e Primaria

Il “Progetto continuità” vuole attribuire valore e significato ad un passaggio delicato e fondamentale, dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria, che ogni bambino vive con il proprio ruolo. La condivisione del Progetto tra le scuole dell’Infanzia e Primaria dell’Istituto Omnicomprensivo “L. Pirandello” consente non solo di facilitare il passaggio da una scuola all’altra, ma anche da un plesso ad un altro. Si propongono due incontri dove i bambini della scuola dell’Infanzia visitano le classi (1A- 1B-1C) della scuola Primaria, proprio al fine di familiarizzare con la scuola dell’altro ordine. Quindi facilitare il passaggio con un clima sereno e di benessere è l’obiettivo primario, per rafforzare atteggiamenti di condivisione e riconoscere ai bambini i loro bisogni emotivi, affettivi e di identità.

Le persone coinvolte:
i bambini della scuola Primaria, le insegnanti delle classi prime, i bambini della scuola dell’Infanzia e le rispettive insegnanti: Fragapane Maria Iolanda (sezione Viola), Maggiore Anna Maria (sezione Arancio), Riso Maria Stella (sezione Celeste). 

 

 

28° Concorso Nazionale di Poesia “Città di Poggiomarino”

Il 3 giugno 2017,  al concorso nazionale di poesia “Città di Poggiomarino” organizzato dalla pro-loco di Poggiomarino e giunto quest’anno alla sua 28^ edizione, due nostre alunne sono state premiate: Elena Palmeri della classe V sez. A ed Elisabetta Tuccio della classe IV sez. A. Le loro poesie parlano del mare come fonte di bellezza, di pace, di quiete:  ” …Sei la meta dei miei pensieri, la quiete di molti cuori, sei un mare odorato, per questo ti ho sempre amato…” (cit. E.T. ndr) ma anche speranza per chi  cerca una condizione di vita migliore: “…sei una strada, una fonte, una danza, una strada seppur in salita, per chi scappa e sceglie la vita…” (cit. E.P. ndr).

Elena ed Elisabetta hanno ricevuto  due targhe personalizzate e le loro composizioni saranno pubblicate nel volume del trentennale del concorso la cui pubblicazione è prevista nel 2019.

 

 

 

ESCURSIONE ALLA FORESTALE DI CALA PULCINO

Giorno 30 maggio gli alunni delle classi prime della Scuola Primaria di Lampedusa si sono recati accompagnanti dalle insegnanti Bartolo Rosalia, D’Ippolito Francesca, Giambona Maria, Russo Anna e Tuttolomondo Maria Cinzia alla Forestale di Cala Pulcino.

Alunni e insegnanti  giunti sul luogo sono stati accolti dagli operatori della Lega Ambiente che  hanno fornito ad ogni alunno un foglietto facendo scrivere il nome di un animale che iniziasse con la lettera del proprio nome. Successivamente guidati dagli operatori della Lega Ambiente la scolaresca ha passeggiato lungo i sentieri della Forestale vivendo un momento di “immersione” tra la natura.  L’ultima tappa è stata la visita al sito archeologico di Casa Teresa.

L’uscita didattica ha permesso agli alunni di vivere un’esperienza di conoscenza, di amicizia, di rispetto degli altri e della natura. 

  

 

                                                                                                                              Le  Insegnanti

Bartolo Rosalia, D’Ippolito Francesca,

Giambona Maria, Russo Anna e Tuttolomondo Maria Cinzia

 

“Le voci del mare “e le “Voci Danzanti” insieme in concerto

 “Le voci del mare “, coro composto da più di trenta ragazzi del nostro istituto insieme ad una rappresentanza di insegnanti e al dirigente scolastico ha raggiunto, in data odierna, la città di Pistoia dove, domani, si unirà al coro pistoiese, “Voci Danzanti”, in occasione di un concerto che si terrà nella chiesa di San Francesco alle ore 18.

Oltre ai cori composti da studenti, il concerto di domani vedrà come protagonisti tutti gli istruttori coordinati da Vittorio Caselli per le orchestre , da Elena Bartolozzi, Federica Gennai e Valentina Alabiso per i cori; sarà presente anche il compositore Paolo Marzocchi, ideatore del gemellaggio musicale tra Pistoia e Lampedusa e autore di alcuni brani in programma.

Il legame tra Pistoia e Lampedusa è nato qualche mese grazie all’adesione della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia alla campagna di crowdfunding “Un pianoforte per Lampedusa”.

Alunni ed insegnanti lampedusani, grazie alla disponibilità del Ministero delle Pari Opportunità (nell’ambito delle manifestazioni per la legalità in occasione del 25° Anniversario dell’attentato di Capaci) e della Fondazione Caript, saranno ospiti della città di Pistoia per tre giorni, dal 24 al 26 maggio.

Per i nostri studenti sarà una eccezionale occasione di crescita umana e culturale.

 

 

 

 

Leggi articoli correlati

Tuttopistoia.com

Reportpistoia.com

Lagazzettadipistoia.it

La Nazione – ed. Pistoia

Video che raccontano alcuni momenti della meravigliosa ed emozionante esperienza

 

 

PON ASL Learning by doing
< 2018 >
Novembre
DLMMGVS
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930