di Lampedusa e Linosa

Attività Progettuali Scuola Secondaria di II Grado

Lampedusa raggiunge il CERN

Lampedusa raggiunge il CERNPENSO CHE UN SOGNO COSI’ NON RITORNI MAI PIU’

Dal 20 al 27 febbraio 2017 alcuni alunni delle classi quarte del Liceo Scientifico “E. Majorana” di Lampedusa, accompagnati dalla Prof.ssa P. Dragonetti e da Dirigente Scolastico Prof.ssa R. Genco, si sono recati al CERN di Ginevra nell’ambito  del progetto Extreme Energy Events (EEE) e del progetto di alternanza scuola lavoro ”A caccia di muoni”, che coinvolgono l’istituto Pirandello di Lampedusa e il Centro Fermi di Roma.
Durante la settimana trascorsa al CERN i ragazzi si sono mostrati sempre più interessati ed hanno dato il loro meglio nella costruzione delle camere destinate al loro telescopio, che a breve dovrebbe raggiungere le aule del Liceo di Lampedusa. Durante il percorso settimanale i ragazzi hanno assistito e partecipato alle varie attività previste dal programma: una sessione sperimentale con analisi dei dati utilizzando contatori Geiger; una masterclass con i dati dei telescopi EEE; la costruzione di una camera a nebbia e infine la costruzione delle tre camere per il telescopio di raggi cosmici.
Il lavoro in laboratorio è stato entusiasmante, grazie ai tutor che hanno seguito i ragazzi durante il lavoro e hanno spiegato loro come tutti i gesti da loro compiuti nella costruzione fossero fondamentali per la perfetta funzionalità dei rivelatori.
Eccezionali gli incontri che hanno poi segnato la permanenza dei ragazzi al CERN: il prof. Zichichi. che li ha intrattenuti per più di un’ora lasciando tutti entusiasti, il direttore generale del CERN Fabiola Gianotti, che alla fine ha ceduto alle mail insistenti dei ragazzi e li ha accolti nel suo ufficio per una piacevole chiacchierata, e Maria Fidecaro, ricercatrice da lungo tempo al CERN che ha raccontato la sua esperienza di donna nel mondo della fisica.
Gli studenti di Lampedusa hanno avuto anche l’onore di visitare lo straordinario esperimento ALICE e, scendendo sotto terra, hanno sentito proprio la sensazione di essere entrati nel “Paese delle meraviglie della fisica”.
I ragazzi raccontano così la loro esperienza:
” La permanenza al CERN è stata un’esperienza fantastica, ricca di emozioni, valori ed insegnamenti che ci accompagneranno per il resto della vita. Oltre a ricevere una formazione in campo lavorativo ci ha permesso di sviluppare varie tecniche e nuove idee per ampliare maggiormente quelli che erano i nostri limiti e che ora sono divenuti i nostri obiettivi”.
“Credo di non aver mai vissuto un’esperienza simile. Vivo in un’isola e questo non permette a noi giovani di confrontarci con persone diverse. Al CERN, invece, non c’è lingua o razza che limiti la comunicazione. È incredibile inoltre essere circondati da così tanta cultura. Tutti sono lí per un unico scopo e non importa se sei nero o bianco, l’importante è condividere il sapere.”
La Prof. P. Dragonetti racconta:
“Sono stata per la prima volta al CERN nel novembre 2015 per l’ITP (Italian Teacher Programme) e l’esperienza l’ho ripetuta nel settembre 2016 con il corso di secondo livello. Da prof di matematica mi sono innamorata di questo mondo di ricerca vero e qui ho conosciuto il progetto EEE e la possibilità per gli alunni di far parte di un progetto scientifico internazionale ed esserne i protagonisti. Questo sogno è diventato realtà e come i ragazzi hanno scritto sull’ultima camera del nostro telescopio -penso che un sogno così non ritorni mai più-. Viverlo è stato sensazionale! Non so se qualcuno degli alunni che hanno partecipato a questa esperienza un domani diventerà un fisico e lavorerà al CERN, ma sono sicura che mai dimenticherà questa settimana che ha dato emozioni infinite a tutti noi, prof compresa!”

Rosalba Amato, Rosanna Spina

I THINK THAT A DREAM LIKE THAT WILL NEVER COME BACK

2017033003Students from the fourth class of the High School “E. Majorana “of Lampedusa, with Prof. P. Dragonetti e R. Genco, were at CERN from 20 to 27 February 2017, as a part of the Extreme Energy Events (EEE) project, and the school/work project “Hunting muons ” which involves the Pirandello Lampedusa Institute and the Centro Fermi in Rome.
During the week spent at CERN students were enthusiast, doing their best for the construction of the chambers of the telescope that soon will be hosted at their home institution in Lampedusa. They attended and took part to the various activities included in the program: an experimental session for data analysis of Geiger counters, a masterclass using data from EEE telescopes, the assembling of a cloud chamber and finally the construction of the three chambers for the cosmic rays telescope.
Work in the laboratory was exciting, thanks to the skills of all tutors who followed the work of the students, explaining them how all actions performed during the construction were essential to the perfect chamber functionality.
Exceptional meetings marked the permanence of the students at CERN: Prof. Zichichi who lectured them for more than an hour leaving them all fascinated, the general director of CERN Fabiola Gianotti, who finally gave up to the insistent mails from the students and welcomed them into her office for a nice chat, and Maria Fidecaro, who told them about her many years of experience at CERN as a women in the world of physics.
In addition, the students from Lampedusa had the privilege to visit the extraordinary ALICE experiment and when reaching the underground area of the experiment they felt as entering the “Physics Wonderland”.
Students declare:
“The permanence at CERN has been a great experience, full of emotions, values and teachings that will accompany us for the rest of our life. In addition to the training received in the laboratory, it has allowed us to develop various techniques and new ideas to expand our limits, which now have become our goals “.
“I believe I have never lived an experience like this. I live on a little island and this does not allow young people to meet different people. At CERN, however, there is no language or race that can limit communication. It is amazing to be surrounded by so much culture. Everyone is there for just one purpose, and they do not care if you’re black or white, the most important thing is to share knowledge”.
In the words of Prof. P. Dragonetti
“I was for the first time at CERN in November 2015 for the ITP (Italian Teacher Program), and even if I’m a math teacher I felt in love with this world of real research. Here I knew about the EEE project and the opportunity for students to take part to an international scientific project and to be the protagonists. This dream now has become a reality and, just like the students wrote on the last chamber of our telescope – I think that a dream like that will never come back -. Living it was sensational! I do not know if any of the students who participated in this experience one day will become a physicist or work at CERN, but I am sure they will never forget this week that has given countless emotions to all of us, including the Teacher!”

Edited by Rosalba Amato, Rosanna Spina

 

Science at School project. Groups of selected high school students from Italy come to CERN to build special cosmic ray detectors (telescopes) applying some of the technologies developed for the ALICE detector at the LHC.

Watch the video to find out more:

Extreme Energy Events (EEE) Science at School

#FollowFriday INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare and the ALICE experiment (https://www.facebook.com/ALICE.EXPERIMENT/), who collaborate on the Extreme Energy Events (EEE) Science at School project. Groups of selected high school students from Italy come to CERN to build special cosmic ray detectors (telescopes) applying some of the technologies developed for the ALICE detector at the LHC.Watch the video to find out more.Produced by: CERN Video ProductionsDirector: CERN Video ProductionsCopyright © 2016 CERN. Terms of use: http://copyright.web.cern.ch/

Pubblicato da CERN su Venerdì 2 giugno 2017

Lampedusa accoglie i ragazzi di Trento e Parma: verso la fratellanza e l’unione tra i popoli

Gli alunni delle classi IVA e IVB del Liceo Scientifico, in due diversi momenti, rispettivamente 21/22 Aprile e 9/12 Maggio, hanno fatto esperienza di grande accoglienza rispetto a loro coetanei che con le proprie scuole hanno scelto di fare il loro viaggio di istruzione a Lampedusa, alla scoperta di un mondo nuovo fatto di meraviglie paesaggistiche e storie reali di migranti approdati in cerca di una vita migliore.

Nelle prime due date, la nostra scuola si è confrontata con gli studenti dei licei Da Vinci e Bonporti di Trento; nelle seconde, con la scolaresca del Liceo Scientifico “Ulivi” di Parma.

Suggestivi momenti sono stati vissuti tra incontri in Aula Magna alla scoperta delle diverse peculiarità che luoghi tanto lontani presentano (Trento/Lampedusa, Parma/Lampedusa), a serate in allegria, animate da piacevoli intrattenimenti musicali realizzati dagli stessi alunni, sino a giungere a piacevoli escursioni in posti suggestivi dell’isola, come Cala Pulcino.

Tra diversità, confronto e nuove scoperte, gli studenti si sono ritrovati all’interno di un’unica magica prospettiva: quella dell’accoglienza, della solidarietà e della condivisione, all’insegna di una dimensione che volga lo sguardo verso un mondo migliore, in cui ci si senta, inequivocabilmente, “cittadini del mondo”, sotto lo stesso cielo, sopra lo stesso mare, tutti migranti!

 

Prof.ssa Angela Gueli

ALLA SCOPERTA DI LAMPEDUSA

Giorno 7/04/2017 gli alunni della III AT, accompagnati dai Proff. Claudia Accurso Tagano e Fabio Giovanetti, nell’ambito dell’UDA interdisciplinare “ALLA SCOPERTA DI LAMPEDUSA” hanno partecipato ad un’uscita didattica per una maggiore conoscenza del territorio.

Le tappe sono state: Il Dammuso di Casa Teresa e il sentiero che conduce a Cala Pulcino.

Il Dammuso di Casa Teresa rappresenta la memoria architettonica di Lampedusa; gli alunni sono stati coinvolti a riconoscere i linguaggi propri dell’architettura e a descrivere il manufatto architettonico usando la terminologia appropriata, inoltre, non è stata trascurata nemmeno la parte naturalistica con la descrizione della vegetazione spontanea con particolare riguardo agli endemismi isolani.

 

       

I Professori

                                                                                                                      Claudia Accurso Tagano

                                                                                                                      Fabio Giovanetti

        

        

 

 

 

 

                 

 

 

Lampedusa, 09/04/2017

                                                                                                                                  I Professori

                                                                                                                      Claudia Accurso Tagano

                                                                                                                      Fabio Giovanetti

 

Presentazione delle narrazioni “La casa nel Vento” di Francesca K. Matina

Giovedì 06 Aprile 2017, presso l’Aula Magna, è stato inaugurato il ciclo di “Incontri con gli autori”, attraverso la presentazione del testo narrativo “La casa nel Vento” di Francesca K. Matina, una giovane lampedusana che studia Filosofia, presso l’Università degli Studi di Palermo e che ha compiuto gli studi liceali presso il nostro Istituto.

L’incontro è stato un importante momento di crescita culturale e di confronto, in cui gli studenti, invogliati dalla bravura e dalla tenacia che contraddistinguono la giovane scrittrice, hanno partecipato attivamente, animando un vivace dibattito.

 

Banchetto in occasione del martedì grasso preparato dagli studenti dell’Istituto Alberghiero.

L2017-03-05-PHOTO-00000158’Istituto Professionale Alberghiero di Lampedusa, in occasione del martedì grasso (28 Febbraio,) ha allestito un  piccolo banchetto, presso il piazzale antistante la scuola elementare, per la degustazione di prodotti realizzati dai frequentanti, impegnati a preparare  le “chiacchiere”, dolci tipici tradizionali del Carnevale; il tutto accompagnato da un rinfresco a base cocktails preparati al momento dagli  stessi studenti. I ragazzi della scuola alberghiera, impeccabili in divisa, si sono contraddistinti per la loro professionalità e bravura. Un’esperienza entusiasmante per i nostri allievi, sicuramente da ripetere!

 

 

2017-03-05-PHOTO-00000161 2017-03-05-PHOTO-00000165 2017-03-05-PHOTO-00000163 2017-03-05-PHOTO-00000156

 

Prof.ssa Giovanna Danile

Open Day a Lampedusa

16265523_452879488434115_8645401825247684224_nIl momento della scelta tra i percorsi formativi e di studio in vista dell’iscrizione alla Scuola Superiore è di notevole impegno per i genitori che devono sostenere i propri figli nella scelta del percorso scolastico più adatto a realizzare il loro personale progetto di vita. Si tratta di una scelta importante per il futuro, che va affrontata con serenità ma anche con responsabilità e consapevolezza.

Il nostro Istituto si è così adoperato cercando di sviluppare un percorso formativo che, oltre a supportare lo sviluppo di competenze, abilità e conoscenze, ha accompagnato i ragazzi a scoprire la loro identità e le loro potenzialità.

Tale percorso si è concluso con l’Open Day di Venerdì 20/01/2017, giornata in cui,  presso i locali del Liceo Scientifico, i genitori e gli alunni della Scuola Secondaria di primo grado sono stati accolti e guidati in un percorso informativo sulle possibilità di scelta che l’Istituto offre.

Nello specifico, durante la mattinata gli alunni della Scuola secondaria di primo grado, accompagnati dai docenti, si sono recati presso i locali del Liceo Scientifico in cui sono stati guidati dagli studenti della Scuola secondaria di secondo grado per la visita dei laboratori, delle aule e delle attrezzature di cui dispone l’istituto, alla scoperta di quanto viene svolto nei tre diversi indirizzi di studio: Istituto Tecnico Economico (indirizzo Turismo) – Istituto Professionale per i Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera con articolazione Accoglienza turistica – Liceo Scientifico.

16142367_452900491765348_7981916614056513657_n 16174744_452879678434096_8087477135368595737_nNel pomeriggio, poi, si è tenuto un incontro con i genitori, al termine del quale gli alunni dell’Istituto Alberghiero sono stati ben lieti di offrire i loro prodotti culinari, presentati in un accogliente banchetto.

Prof.ssa Angela Gueli

Orientamento

orientamento

Banner_IoScelgoIoStudio_02La Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha creato una interessante piattaforma per l’orientamento. Accedendo al sito www.istruzione.it /orientamento gli studenti potranno leggere i diversi percorsi di studio e farsi un’idea di quali sono le opzioni possibili, sia per la scelta della scuola superiore (è il caso degli 11-13enni) sia per decidere che strada prendere dopo il diploma. Per i diciottenni il sito mette anche a disposizione un test di orientamento messo a punto dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea e pagine di approfondimento sull’Alta formazione artistica e musicale. Una task force di esperti del ministero risponderà via mail alle domande dei ragazzi, mentre nella sezione #iohoscelto personalità del mondo delle professioni, della scienza, dello spettacolo, racconteranno con brevi filmati-interviste come hanno deciso che cosa fare della propria vita. Dalla scrittrice Chiara Gamberale all’astronauta Luca Parmitano, dallo chef Bruno Barbieri al regista e conduttore tv Pierfrancesco Diliberto (Pif): tutti volti noti al mondo dei teenager, quindi «vicini» e convincenti.

I seguenti video tutorial offrono un valido aiuto alla scelta dei percorsi di studio realizzabili nel nostro istituto:

Liceo Scientifico

Istituto Tecnico per il Turismo

 

Istituto Alberghiero – Servizi di Ricevimento Accoglienza Turistica

“Adotta un libro” al Liceo Scientifico

fb_img_1483719649155Sabato 22 Dicembre 2016, dalle ore 10.30 alle ore 11.30, presso l’atrio del nostro liceo, nell’ambito dell’Assemblea studentesca, tutti gli alunni della Scuola  Secondaria di secondo grado si sono “ tuffati” tra gli innumerevoli libri, da potere consultare e portare con sé, di cui l’Amministrazione ha fatto dono, in seguito alla campagna “Adotta un libro”.

 

 

fb_img_1483719673308 fb_img_1483719662814 fb_img_1483719654037

fb_img_1483719643558Entusiasti per la preziosa iniziativa, volta alla promozione della lettura, il Dirigente Scolastico, i docenti e gli alunni ringraziano l’Amministrazione comunale di Lampedusa e Linosa per l’ opportunità concessa.

 

Prof.ssa Angela Gueli

FORMAZIONE DOCENTI
Scuola – Famiglia
Registro On Line Genitori
  • Registro On Line Genitori
Albo online
albo-on-line
I girasoli del giardino della scuola sec. di I°
amm._trasparente
Circolari e Comunicazioni
Redistro Docenti
scuolanext-docenti