di Lampedusa e Linosa

L’Europa inizia a Lampedusa

LA MARCIA DEL 3 OTTOBRE

marcia1Ottobre 3, 2016. Gli alunni della nostra scuola e i loro coetanei italiani ed europei ospiti in questi giorni in occasione dell’evento “L’EUROPA INIZIA A LAMPEDUSA” hanno marciato verso la Porta d’Europa per pregare e  rendere omaggio, insieme ai sopravvissuti della strage del 3 ottobre, alle vittime del mare.

Cristiani e musulmani insieme hanno pregato, uniti nel dolore, in italiano, inglese e arabo.  I ragazzi hanno partecipato al cordoglio con  solidarietà ed empatia.

2016-10-03-photo-00000260 2016-10-03-photo-00000263 2016-10-03-photo-00000264 2016-10-03-photo-00000265 2016-10-03-photo-00000266 2016-10-03-photo-00000267 2016-10-03-photo-00000269 2016-10-03-photo-00000270 2016-10-03-photo-00000271memoria

COMMEMORAZIONE IN MARE

corona2Una rappresentanza di studenti, a bordo delle motovedette della Guardia Costiera, hanno raggiunto il punto esatto della tragedia e insieme ai familiari delle vittime hanno vissuto un momento di raccoglimento. A ricordo di quelle 368 persone migranti, in maggioranza di nazionalità eritrea che persero la vita nel naufragio del 3 ottobre di tre anni fa, sono state lanciate corone di fiori rossi e bianchi fra le onde.

L’EUROPA INIZIA A LAMPEDUSA

Di seguito alcune foto rappresentative delle ricche ed intense attività previste dal progetto L’Europa inizia a Lampedusa a cui i nostri studenti stanno partecipando insieme ai loro coetanei italiani ed europei:

14440929_669992586490241_7542269065391552638_n 14502794_669992279823605_565466646090104610_n 14502925_669445393211627_6806417325344390859_n 14519934_669992789823554_6565347280543389710_n

14470536_669992426490257_7867723143988710691_n14568239_669992536490246_9104184547207230617_n14517458_669445146544985_6325550352529683290_nlab22016-10-02-photo-000001222016-10-02-photo-00000120

L’INCONTRO CON I SOPRAVVISSUTI

sopravv6Ottobre 2, 2016. Nel campetto del Liceo, gli studenti hanno incontrato le persone sopravvissute al naufragio del 3 ottobre 2013. E’ stato sicuramente uno dei momenti più aspettati e significativi degli appuntamenti previsti dal progetto L’Europa inizia a Lampedusa.

Durante l’incontro,  i ragazzi, oltre ad ascoltare le storie di dolore vissute dai migranti durante la terribile tragedia, hanno avuto l’opportunità di conoscere e porre ai superstiti alcune domande sulla loro vita attuale in Europa e sulla condizione di rifugiato.

14484775_669625209860312_7706290344572671887_nsopravv4-800x312

I migranti, alla fine, sono stati invitati a ripetere i loro nomi, perché la memoria passa anche da qui: dal ribadire le proprie identità.

Premiazione di No island is just an island

2016-10-02-photo-00000116 2016-10-02-photo-00000115Ottobre 2, 2016. Durante la cerimonia ufficiale di Premiazione della 68a edizione del Prix Italia, il più antico e prestigioso concorso internazionale per prodotti radio tv e web che quest’anno ha sede a Lampedusa, è stato premiato, per volontà di una commissione formata dai rappresentanti del MIUR e dai membri della European Agency for social needs and Inclusive Education e alla presenza dei rappresentanti dei più importanti Enti radiotelevisivi di oltre 35 Paesi dei cinque continenti, il lavoro prodotto dagli studenti del Liceo Scientifico “Galilei” di Trieste intitolato No island is just an island .

2016-10-02-photo-00000117 2016-10-02-photo-00000118

Attraverso questo video in inglese e della durata 7 minuti,  gli alunni hanno saputo raccontare con efficienza, oggettività e sensibilità un argomento così complesso come quello delle migrazioni.

 

“L’Europa inizia a Lampedusa”. MIUR: oltre 200 studenti da tutta Europa per la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione

download

“L’Europa inizia a Lampedusa” è il titolo del progetto promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con il Comitato 3 Ottobre per commemorare le 368 vittime del naufragio avvenuto tre anni fa al largo delle coste della nostra isola e per ricordare, insieme a loro, tutte le altre vittime del fenomeno migratorio: l’UNHCR, infatti, stima che dal 2011 ad oggi oltre 2.600 persone abbiano perso la vita in mare nel tentativo di raggiungere le coste italiane.

Dal 30 settembre al 3 ottobre 2016, oltre 200 studenti provenienti da tutte le regioni d’Italia e da tutta Europa, accompagnati dai loro docenti, si ritroveranno a Lampedusa e parteciperanno, insieme ai nostri ragazzi del IV e V anno della scuola Secondaria di Secondo Grado,  a workshop,  laboratori, incontri e dibattiti durante i quali lavoreranno insieme sui temi dell’immigrazione, della discriminazione ma anche sull’emarginazione e sulle possibili strade per creare l’integrazione.

I NOSTRI STUDENTI:

Le attività saranno svolte con il supporto delle associazioni del Comitato 3 ottobre e in collaborazione con il ‘Prix Italia’ della Rai, ospite dell’isola negli stessi giorni. Per gli studenti sarà un’occasione di apprendimento formale ed informale che si concluderà il 3 ottobre con le celebrazioni per la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, a cui sarà presente il Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone.

“L’Europa inizia a Lampedusa” è un progetto biennale finanziato con il Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI) tramite il Ministero dell’Interno (autorità responsabile per la gestione di questo fondo). Nasce per sensibilizzare e informare gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole secondarie di II grado creando percorsi didattici di conoscenza approfondita del fenomeno, proprio in occasione della ricorrenza del 3 ottobre 2013.

Con la legge 21 Marzo 2016, n. 45, infatti,  è stata istituita, con cadenza ogni 3 ottobre, la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, al fine di conservare e di rinnovare la memoria di quanti hanno perso la vita nel tentativo di emigrare verso il nostro Paese per sfuggire alle guerre, alle persecuzioni e alla miseria.

Quest’anno, nel corso della Giornata nazionale sarà siglato un accordo tra il Miur, il Comune di Lampedusa e Linosa e il Comitato 3 Ottobre, per istituire la “sezione giovani” del Museo della Fiducia e del Dialogo che ha sede nell’isola, con l’intento di raccogliere da tutta Europa pensieri, testimonianze e opere creative su questi temi, che interpretino l’idea di solidarietà e di incontro tra i popoli, fondati sulla reciproca fiducia.

“L’Europa inizia a Lampedusa” proseguirà nel corso dell’intero anno scolastico e sarà portato avanti anche con un concorso per le scuole – italiane e di altri Paesi Europei – che andrà a raccogliere e selezionare le opere che saranno sin da ora prodotte per il Museo della Fiducia e del Dialogo e servirà ad individuare i partecipanti all’evento del 2017.

Partecipa!

 

Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili sul sito www.europalampedusa.it, punto di incontro virtuale per tutti gli alunni e gli insegnanti. Gli eventi a Lampedusa potranno essere seguiti in diretta social attraverso il profilo Twitter @EuropaLampedusa e sul canale Facebook (www.facebook.com/EuropaLampedusa/).

In allegato il programma dettagliato e i gruppi di alunni:

gruppi-alunni

Articoli correlati:

agency-logo-20th

Europe Begins in Lampedusa

 

 

FORMAZIONE DOCENTI
Scuola – Famiglia
Registro On Line Genitori
  • Registro On Line Genitori
Albo online
albo-on-line
I girasoli del giardino della scuola sec. di I°
amm._trasparente
Circolari e Comunicazioni
Redistro Docenti
scuolanext-docenti