di Lampedusa e Linosa

“Pietra d’inciampo”: il MIUR ha assegnato la targa commemorativa all’istituto Omnicomprensivo di Lampedusa

 

Giorno 28 gennaio alle ore 16.30 presso la scuola secondaria di I grado, si è tenuta la cerimonia d’installazione della “Pietra d’inciampo” assegnata dal MIUR in occasione del Giorno della Memoria.

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite, nel Novembre del 2005, ha scelto il 27 Gennaio di ogni anno come giorno per commemorare le vittime dell’Olocausto. Il Ministero dell’Istruzione, in considerazione dell’alto valore educativo e formativo della Giornata, ha promosso un’iniziativa, realizzata dall’agenzia di stampa Dire – Diregiovani e dall’Istituto di Ortofonolgia, per indurre i ragazzi a riflettere sul rispetto di quei diritti che sono alla base della società civile e tener vivo il drammatico ricordo della Shoah. L’iniziativa ha preso spunto  dal lavoro dell’artista tedesco Gunter Demnig, che, fin dal 1992, ha dato il via all’opera di installazione, nelle diverse città europee,  delle pietre d’inciampo, piccole targhe d’ottone, grandi quanto un sampietrino, collocate davanti la porta della casa nella quale abitò un deportato, e di questi ne recano il nome, l’anno di nascita, la data e il luogo della deportazione, e la data di morte. Lo scopo delle suddette pietre è quello di preservare la memoria delle deportazioni, e l’inciampo rappresenta metaforicamente un invito alla riflessione. Lo stesso obiettivo hanno le targhe commemorative realizzate dal Miur e distribuite a cento scuole italiane.  

Il nostro Istituto Scolastico è stato individuato tra le 100 scuole, distribuite su tutto il territorio nazionale, destinatarie di tale targa.

Consapevoli dell’importanza della memoria e onorati per essere stati scelti dal MIUR, docenti ed alunni del nostro istituto hanno offerto alla comunità locale un momento di riflessione sulla Shoah affinché simili eventi drammatici non possano mai più accadere. La cerimonia, conclusasi con la posa della targa commemorativa nell’atrio della scuola secondaria di primo grado, è stata una toccante e sentita occasione per riflettere sul pericolo rappresentato dall’odio e dall’intolleranza tra gli uomini.

Articoli e video correlati:

ASSEMBLEA STUDENTESCA DELL’ISTITUTO ALBERGHIERO DEDICATA ALLA COMMEMORAZIONE DELLE VITTIME DELL’OLOCAUSTO

Giornata della Memoria a Lampedusa, Anna Sardone e la piccola Edda

Giornata della Memoria a Lampedusa, Don Carmelo La Magra

Giornata della Memoria a Lampedusa, Elisabetta Cappello, Giuseppe Partinico

 

XIV CONCORSO NAZIONALE “TRICOLORE VIVO”

giugno 2019

lun mar mer gio ven sab dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30