di Lampedusa e Linosa

Progetto “La Favola della Musica”

Progetto “La favola della Musica”

Spettacolo teatrale

La battaglia di Cavallo Bianco

ovvero

Il Furioso di Lampedusa,

realizzato con il sostegno del Ministero dell’Istruzione

locandina A4

Dall’idea progettuale di Guido Barbieri

La favola più bella e affascinante sulle origini di Lampedusa l’ha raccontata Ludovico Ariosto. Ben due canti dell’Orlando Furioso, il più illustre poema cavalleresco della letteratura italiana, raccontano infatti la battaglia tra i paladini di Francia guidati da Orlando e i cavalieri saraceni comandati da Agramante che ha per teatro, appunto, l’isola di Lipadusa. Al tempo di Carlo Magno, l’epoca in cui si svolge il poema, Lampedusa era un’isola deserta e sconosciuta. Ma le cronache rinascimentali la descrivono come un luogo “mitico”, come l’”isola dei lampi”, remota e misteriosa, sospesa tra l’Africa e l’Italia, al centro esatto del Mar Mediterraneo. Ed è per questo che Ariosto la sceglie come cornice ideale per la battaglia cruciale dell’intera vicenda: se Orlando infatti riuscirà a sconfiggere il suo storico nemico Agramante, già battuto durante lo scontro per la conquista di Biserta, ma ancora in vita, otterrà in premio la mano di Angelica, la principessa del Catai della quale è innamorato. La battaglia, ambientata sul rilievo dell’isola che ha poi ha preso il nome di Cavallo Bianco, ha un esito a due facce: una vittoriosa perché Orlando riesce ad uccidere Agramante e il suo più valoroso alleato, Gradasso, ma l’altra malinconica perché nel duello il paladino di Francia perde il suo migliore amico, Brandimarte. La favola possiede dunque, per così dire, una “morale” originale e positiva: l’amicizia e la lealtà sono valori più importanti della guerra, la vittoria in battaglia impallidisce di fronte al dolore per la perdita di un affetto autentico e sincero come quello di un amico. Essa racconta, inoltre, la genesi letteraria del mito di Lampedusa.

 

Domenica 5 giugno, al Santuario della Madonna di Porto Salvo, luogo simbolico cruciale nella storia millenaria dell’isola, che farà da cornice allo spettacolo, i bambini delle scuole elementari metteranno in scena la “battaglia di Cavallo Bianco” , un poema cavalleresco che alternerà poesia orale, musica vocale strumentale e danza.

Lo spettacolo si suddividerà in cinque scene: la descrizione dell’isola al tempo di Carlo Magno, la presentazione dei personaggi principali, l’approdo delle navi di Orlando e di Agramante, la battaglia tra i paladini cristiani e i saraceni e infine la partenza di Orlando da Lampedusa. Ciascuna scena sarà narrata e rappresentata dalle voci recitanti, dai “cori” vocali e strumentali dei ragazzi e in due occasioni dalla danza.

Non mancate dunque alla visione di  una storia che racconta  il passato e il presente dell’isola di Lampedusa attraverso lo sguardo degli abitanti più trascurati (almeno dalle cronache nazionali) dell’isola: i bambini!

 

 

FORMAZIONE DOCENTI
Scuola – Famiglia
Registro On Line Genitori
  • Registro On Line Genitori
Albo online
albo-on-line
I girasoli del giardino della scuola sec. di I°
amm._trasparente
Circolari e Comunicazioni
Redistro Docenti
scuolanext-docenti